logo.png

Trentino Acque propone specifici trattamenti per la bonifica di terreni e falde inquinati da idrocarburi e suoi derivati quali:

  • idrocarburi policiclici aromatici (IPA) / benzene – toluene - xilene (BTEX);
  • solventi - solventi clorurati / pesticidi / metalli ossidabili.
Progettiamo e costruiamo inoltre impianti per la bonifica in-situ, in particolare mediante due tipologie di trattamento:
  • adsorbimento su carboni attivi o resine selettive con rigenerazione del mezzo adsorbente;
  • ossidazione con ozono oppure con una miscela di perossido di idrogeno + ozono.

Trattamento Acqua di Falda Mediante Adsorbimento

Depuratore monoblocco per la rimozione di idrocarburi, IPA, solventi clorurati, BTEX, tensioattivi mediante adsorbimento su carboni attivi/resine polimeriche, con rigenerazione in continuo per desorbimento e recupero eluati.

Il principio di funzionamento consiste nella eliminazione per adsorbimento degli inquinanti presenti nelle acque di falda. Essi si fissano temporaneamente sulla superficie di un materiale solido adsorbente (carbone attivo o resine attivate) fino alraggiungimento della saturazione.
Il processo viene completato da una rigenerazione in loco delle masse adsorbenti mediante desorbimento con vapore. Questo sistema permette di rigenerare le masse che altrimenti risulterebbero esauste in brevissimo tempo.
La miscela vapore-inquinanti in uscita dall’impianto durante la fase di rigenerazione passa attraverso un condensatore, che permette la separazione degli inquinanti eliminati.

Bonifica in Situ di Acqua di Falda e Terreni Saturi

mediante il seguente processo:
  • hydraulic fracturing;
  • ossidazione chimica in situ con dosaggio nei terreni saturi di:
    • ozono
    • ozono + prerossido di idrogeno

L’iniezione di ozono nei pozzi avviene grazie all’utilizzo di appositi packers, che permettono il trattamento alla profondità voluta per ottenere la decontaminazione del terreno.
In presenza di terreni particolari viene effettuata un’operazione preliminare detta hydraulic fracturing, necessaria per aumentare la permeabilità del terreno. Mediante iniezione di acqua ad alta pressione si ottengono delle micro fratture che permettono poi il passaggio ed il contatto del terreno con l’agente ossidante.
In casi particolari, quale l’inquinamento dovuto a solventi clorurati, si prevede l’utilizzo combinato di ozono ed acqua ossigenata con amplificazione dell’effetto ossidante.

Contattaci

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.